Superbonus: cosa prevede e a chi spetta

La detrazione al 110% per interventi di riqualificazione energetica punta a rilanciare il settore e aiutare le famiglie. Ecco come funziona.

Il decreto Rilancio ha varato il cosiddetto “superbonus”. Come fa già intuire il nome, si tratta di una misura straordinaria: una detrazione del 110% sulle spese sostenute per specifici interventi edilizi. L’obiettivo è quello di sostenere le famiglie in un momento complicato e, allo stesso tempo, tentare di rilanciare il settore. L'Agenzia delle Entrate ha sintetizzato le caratteristiche del provvedimento, chiarendo allo stesso tempo alcuni aspetti operativi.  


Come funziona

Come detto, l'aliquota è al 110% e riguarda le spese sostenute dal primo luglio 2020 al 31 dicembre 2021. Gli interventi sull'abitazione (anche sulla seconda casa) devono riguardare efficienza energetica, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine per la ricarica di veicoli. Gli interventi possono essere di diversi tipi, come ad esempio isolamento termico o sostituzione degli impianti di climatizzazione. È necessari però assicurare, nel complesso, il miglioramento di almeno due classi energetiche o il conseguimento di quella più alta.


La cessione del credito

Altra novità del superbonus: una gestione più agevole della detrazione. Anziché usufruirne direttamente sulle imposte future, può essere utilizzata come sconto in fattura. Non solo: si può cedere il credito corrispondente alla detrazione a un soggetto non coinvolto nei lavori (come una banca), “monetizzando” il credito in tempi più rapidi.


Tetti alla detrazione

Il superbonus si applica ad esempio nel caso di interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali, effettuati da condomini, persone fisiche (ma non per l'attività d'impresa, arti e professioni), istituti delle case popolari, associazioni e società sportive. Il tetto massimo del superbonus è pari a una spesa di 50 mila euro per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari funzionalmente indipendenti all’interno di edifici plurifamiliari; di 40 mila euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari, se l'edificio è composto da due a otto unità; di 30 mila euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari, se l'edificio è composto da più di otto unità immobiliari.


Compatibilità con ecobonus e sismabonus

Il superbonus, ha spiegato l'Agenzia delle Entrate, si aggiunge e non è quindi incompatibile con le misure simili già vigenti, ossia le detrazioni dal 50 all’85% delle spese per il recupero del patrimonio edilizio (il cosiddetto sismabonus) e la riqualificazione energetica degli edifici (l'ecobonus).


Dove puoi trovarmi

Qui troverai tutte le informazioni per contattarmi

 

Giovanna Spagnolo

Consulente Finanziario Iscritto all’Albo dei Consulenti Finanziari con Iscrizione Numero 16252 del 11.12.2007

Ufficio 1

Via F. Pisani 11
88068 - Soverato
 3428016026

Ufficio 2

via della Galleria 34
88068 - Soverato
 3428016026

Per una prima consulenza, scrivimi!

ti contatterò molto presto per concordare data e luogo dell'appuntamento
@
@
@
@